Home - Onde d’urto


Onde d’urto

Il trattamento con onde d’urto focali rappresenta un trattamento molto efficace e preciso,e grazie alla tecnologia che utilizza, permette di essere estremamente tollerato dal paziente senza percepire un dolore insopportabile ma solamente fastidioso.

Le onde d’urto sono onde acustiche pressorie erogate da un generatore di tipo piezoelettrico. L’emissione pressoria viene convogliata da una parabola in un punto detto fuoco; in quest’area c’è la massima espressione dell’energia.

Le fonti terapeutiche del sistema Piezowave 2 in dotazione a Fisiored utilizzano dei cuscinetti in gel intercambiabili a contatto con il paziente. Questi cuscinetti vengono utilizzati come distanziatori, cambiando la profondità di penetrazione ad intervalli di 5 mm . Riescono a farlo avvicinando o allontanando la profondità del fuoco della sorgente terapeutica. Sono possibili profondità di penetrazione massime comprese tra 4 e 6 cm, a seconda della sorgente terapeutica utilizzata.

  • Profondità di penetrazione: 0-40 mm
  • Angolo di apertura: 94°
  • Range Pressorio: 11-82 MPa
  • Densità di energia: 0,822 Mj/mm2
  • Max Frequenza: da 1 a 8Hz

L’onda d’urto piezoelettrica è quindi l’unica a generare una “focalizzazione diretta” (Direct Focusing) rendendo superfluo l’uso di sistemi riflettenti. Grazie  a questa tecnologia la  superficie piatta della testa terapeutica ( accoppiamento fonte/paziente) offre un’area focale precisa e ben definita.
Il sistema è silenzioso, praticamente indolore e permette di dosare liberamente l’intensità dell’energia erogata.

INDICAZIONI

Il dolore cronico legato ad uno o più distretti muscolari è uno dei disturbi più diffusi.
Nella maggior parte dei casi, questo fenomeno è direttamente legato a patologie riguardanti le inserzioni tendinee, come ad esempio: epicondiliti, epitrocleiti, spine calcaneari, calcificazioni tendinee e non, etc.  Anche le miofasciti e i trigger point possono essere causa di dolori cronici.

Gomito del tennista
Tendiniti calcifiche della spalla
Gomito del golfista
Trattamento dei trigger point
Pseudoartrosi
Trocanteriti
Tendinopatia Rotulea
Sindrome da stress tibiale
Talalgia plantare
Tendinopatia achillea
Particolarmente adatto nelle applicazioni dermatologiche e delle lesioni ulcerose.

EFFETTI BIOLOGICI

Gli effetti sui tessuti possono essere di diverso
tipo:
1 blocco dello stimolo doloroso e produzione di sostanze che inibiscono il dolore;
2 rottura dei cristalli di idrossiapatite che formano le calcificazioni;
3 eliminazione dell’infiammazione;
4 vasodilatazione e formazione di nuovi capillari;
5 riattivazione ed ampliamento della risposta riparativa nell’osso con frattura non consolidata.

TRATTAMENTO

il protocollo prevede quattro / sei sedute  eseguite con cadenza
settimanale.
Il trattamento dura non più di 20 minuti, è poco doloroso e non necessita di anestesia.